Branding & Wedding

La sposa ideale: chi è e come trovarla

maggio 2, 2017

Sembra il titolo di un film di Woody Allen ma è solo la trasposizione in ambito wedding di un concetto che mi sta molto a cuore, quello di cliente ideale, uno dei capisaldi del marketing attuale.
L’ho introdotto qualche settimana fa con un post sul target (trovi il link fra le risorse alla fine dell’articolo), anche io ci sto lavorando parecchio perché sto scrivendo proprio in questi giorni il modulo del percorso online che lancerò entro l’anno.

Infatti una delle primissime cose a cui ti consiglio di pensare se sei nella fase in cui stai mettendo nero su bianco il tuo sogno per farlo diventare un progetto e poi un’attività nel settore dei matrimoni (ma anche se sei già avviata, ma questo esercizio non l’hai mai fatto) è definire per davvero a chi ti rivolgi, chi è il cliente per il quale stai creando la tua offerta e stai mettendo in piedi tutto il tuo progetto.

Chi è la sposa ideale?

 


Non è semplicemente una ragazza che ha deciso di sposarsi, oppure una sposa che vive o si sposerà nella zona in cui hai l’attività. Puoi considerarla un po’ l’incarnazione di colei che ha esattamente i problemi e desideri che tu risolvi ed esaudisci attraverso i tuoi servizi.
Insomma è proprio lei, che ama il tuo stile e ci si ritrova, ha bisogno del prodotto che tu proponi e soprattutto viaggia nella tua stessa lunghezza d’onda.

A differenza del target, che si può definire un campione di persone reali, per cliente ideale (nel nostro caso sposa), si intende un personaggio verosimile da creare per rivolgersi a lui ogni qual volta si sta definendo una parte del proprio progetto.

Dove trovo la mia sposa ideale?

 
  • Tra le tue spose in carne ed ossa – Pensa alle tue clienti più azzeccate, quelle che ti hanno detto frasi tipo ‘avevo bisogno proprio di questo’, ‘che fortuna aver trovato te’, che hai gestito con gioia e soddisfazione.

  • Nella tua immaginazione (se non hai ancora vere clienti). Con chi vorresti lavorare? Chi è la sposa che intendi aiutare attraverso il tuo servizio? Cosa fa, perché ha bisogno di te?

  • Online- Gruppi facebook, forum, pagine di concorrenti: scopri dove stanare la tua sposa ideale. Di sicuro commenta e frequenta il web e scrive le sue paure e le sue ansie, manifesta desideri e sogni, chiede consigli e solleva dubbi. Proprio quello che ti serve per capire cosa la muove a scegliere te e non qualcun altro!

  • Alle manifestazioni: open day, fiere del settore- Sfrutta le occasioni in cui puoi vedere un numero di spose molto alto in breve tempo, non è facile, lo so! Metti in funzione le tue capacità comunicative e la tua empatia per capire chi è la sposa-tipo che si mostra interessata ai tuoi servizi.
 

Come faccio a farne l’identikit?

Lo puoi fare con delle semplici domande. Ti consiglio proprio di chiederti: come si chiama? Quanti anni ha? Lavora? Dove? Dove vive? E’ sposata, ha dei figli? Cosa ama fare nel tempo libero? Che riviste legge e che luoghi frequenta? Inventati un personaggio, che sia credibile ma non reale e non più simile ad un unicorno che ad una donna.
Deve essere un condensato di tutte le caratteristiche che accomunano le spose reali che hai scovato grazie tue ricerche e con cui ti sei trovata in estrema sintonia.

Dalle un nome e immagina una sua giornata tipo, per esempio cerca di visualizzarla quando fa la spesa. Frequenta le botteghe biologiche oppure non disdegna il discount? E i bambini (il tuo target potrebbe essere una sposa che ha già dei bimbi, una nicchia importante, garantito) a scuola li accompagna col Suv oppure in bicicletta? Scendi nel dettaglio e spendici un bel po’ di tempo: abbi cura di lei, io le ho dato anche un volto abbozzandone il viso, così posso immaginarla meglio.

 

In che modo mi sarà utile avere il profilo della mia sposa ideale?

Facciamo un esempio: mettiamo il caso che tu sia un’artigiana e ti occupi di carta, cartoleria, cartonnage, rilegatura e quindi intendi lanciare la tua linea di partecipazioni di nozze, libretti messa, menu e tutta la wedding stationery.
Indagando fra i valori della tua sposa ideale, hai scoperto che è molto attenta alla sostenibilità e alla salvaguardia della natura e che ti chiede spesso la tua linea in carta riciclata o carta fatta a mano.

Come sfruttare questa grande sintonia fra te, che ami la parte più ‘pura’ del tuo lavoro e la tua cliente?

  1. Usala per mettere a punto i tuoi servizi o prodotti e cucirne i dettagli su misura per lei. Puoi creare una vera a propria linea di coordinati legati al tema natura. (E da qui ti puoi sbizzarrire magari inserendo materiali come foglie essiccate, oppure usare dei colori estrapolati dalle piante, o ancora decorare con del lino tessuto artigianalmente e così via).

  2. Per comunicare in modo efficace (e quindi vendere).  Fai sapere alla tua sposa ideale proprio quello che lei vuole conoscere prima di acquistare: da dove arriva la carta? Chi la fa? Come? I colori sono davvero estratti della natura? Potresti prendere questi dubbi e sospetti (anche la cliente ideale ne ha, mica compra a scatola chiusa!) come spunto per le tue campagne, la tua immagine coordinata…

  3. Per trovare contenuti per il blog e le tue pagine social Troverai nei temi legati alla cura dell’ambiente e alla natura in generale spunti per generare articoli che la tua sposa ideale cerca, legandoli naturalmente all’ambito wedding + stationery.

Ho elencato solo 3 motivi, buttando giù le prime idee che mi sono venute in mente rispetto al case study immaginario, ma credimi, conoscere la tua sposa ideale ti servirà per ogni mossa che farai nel tuo business.

Ti consiglio di dedicare un po’ di tempo a questa ricerca e non perderla mai di vista, e ti prometto che sarà divertente immaginarla discutere di te, della ricerca del prodotto che tu proponi, con una sua amica: scoprirai preziosissime informazioni!

Io in questo tipo di lavoro unisco l’immaginazione ed empatia e poi filtro con la razionalità: in questo modo ho creato la mia sposa ideale, ma anche la mia cliente ideale che a quanto pare sei proprio tu! 🙂

Fammi sapere nei commenti se hai qualche link interessante e metodi alternativi, potrebbe essermi utile per la ricerca che sto facendo in questi giorni per il percorso online cui una bella parte è dedicata proprio al target e la sposa ideale, conto di metterci proprio tutto ciò che può essere utile!

Se ti va di approfondire l’argomento ti consiglio di leggere:

*importante: in questo articolo ho parlato di sposa per comodità e spirito femminista ma se confezioni abiti sartoriali da uomo è chiaro che il tuo cliente ideale è lo sposo, anche questo l’avrai capito già col primo studio sul target! Ad ogni modo non sottovalutare le spose, spesso influiscono anche sull’outfit del consorte (e per fortuna, talvolta!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *