Professione wedding | Sposa lab: consigli, idee e segreti per diventare una sposa speciale!

Matrimonio a tema: come scegliere?

marzo 12, 2018

Mi capita spesso di sentirmi dire da una coppia di sposi, con un tono misto di vergogna e senso di colpa questa frase: NOI NON SIAMO RIUSCITI A TROVARE UN TEMA PER IL MATRIMONIO, COME FACCIAMO?!

Il matrimonio a tema è una tendenza che si è consolidata una decina d’anni fa, insieme al grande boom del wedding design che coinvolto molti di noi come professionisti e tante spose che hanno cominciato a prendere l’organizzazione delle nozze come una cosa seria.

Siamo state spettatrici, ospiti e wedding planner di temi fra i più disparati, alle volte quantomeno stravaganti: animali e natura, viaggi tropicali, il mare in ogni sua forma, i vini più particolari, la cina, il cake design, il teatro, la danza, i libri, il color tiffany… solo per citarne alcuni.

Ma cosa si intende esattamente per tema del matrimonio?


Scegliere di organizzare un matrimonio a tema significa individuare un motivo dominante attorno al quale far ruotare tutte (o in parte) le scelte stilistiche, logistiche e di progettazione dell’evento.

Più questo ‘filo conduttore’ sarà specifico, più ci condizionerà nelle scelte; più sarà generico più ci darà la possibilità di spaziare attraverso vari elementi.

Come wedding planner consiglio, più che un tema di matrimonio preciso, di immaginare un’atmosfera, un mood, un’idea di base riguardo la propria festa e da lì partire poi per individuare alcuni dettagli e motivi, in armonia tra loro, che daranno personalità e originalità al matrimonio.


Quindi è obbligatorio avere un tema di matrimonio?

Non in questi termini. E’ però fondamentale avere in mente un’idea di stile da sviluppare attraverso le varie scelte con cui si realizza l’evento: potrebbe essere legata alla stagione in cui si celebra il matrimonio, a un colore che ci piace e ci fa stare bene, potrebbe essere una tendenza di moda o uno stile tradizionale.

Avere una guida, un leit motiv ti aiuterà moltissimo:

  • Risparmierai tempo nel cercare ispirazione, concentrandoti su elementi e materiali che sono in armonia con lo stile che hai scelto
  • Sarà più piacevole comporre questo ‘disegno’, quando vedrai che tutte le sue parti sono concatenate fra loro
  • Sarà molto più facile prendere una decisione dei momenti di insicurezza, perché hai una direzione da seguire

Il tema del matrimonio non deve essere uno sfizio, ma secondo me funziona meglio se legato non solo agli aspetti stilistici e di allestimento, ma anche a quelli logistici e pratici.

Come event manager di Villa Asquer, mi capita spesso che gli sposi arrivino in location perché alla ricerca di un luogo storico, antico, perso nel tempo, dove organizzare una cerimonia all’aperto che sembri una grande festa del borgo. Hanno scelto innanzitutto lo stile e l’atmosfera da ricreare e su quel filo conduttore hanno poi ingaggiato i vari fornitori, compresa me, per realizzare il loro progetto.

Altre volte succede esattamente il contrario, una chiesetta romanica in campagna ispira agli sposi un’atmosfera rustica e easy, e si lavora su quel mood per svilupparlo e creare dei richiami che comprendono per esempio anche la scelta dell’abito da sposa!


Io distinguo i temi del matrimonio in due categorie: dei macrotemi e dei microtemi.

Ecco un elenco di macrotemi di matrimonio facili e discreti, che ti consiglio di personalizzare con dettagli legati più intimamente a voi e le vostre passioni (micortemi)

  1. Matrimonio a tema scegliendo un colore o una palette di colori (scegliere un gruppo di colori abbinati fra loro è senza dubbio una scelta più interessante, che ti darà la possibilità di spaziare di più nella scelta degli accessori)
  2. Matrimonio a tema in base alla stagione (in primavera puoi inserire dettagli legati alle farfalle e ai toni pastello dei fiori, in autunno si possono fare allestimenti deliziosi con le zucche e altri elementi, a dicembre via di rosso natalizio o total white!)
  3. Matrimonio a tema Vintage e Retrò (un tema che ti permette molta fantasia e inserire dettagli legati ai tuoi ricordi d’infanzia o dei tuoi cari!)
  4. Matrimonio principesco (Se è sempre stato il tuo sogno essere una principessa e ami Disney puoi inserire anche qualche dettaglio mirato, diversamente puoi lanciare richiami alla Corte di Re Sole o alla più figherrima Marie Antoniette di Sofia Coppola!)
  5. Matrimonio Country  (una tendenza che non passa mai di moda, ideale se ti sposi in campagna e all’aperto!)
  6. Matrimonio Boho Style (un’altra tendenza sempre attuale che prevede elementi legati allo stile bohemien e hippy con uncinetto, merletti e trasparenze.

All’interno di questi macrotemi puoi poi, sbizzarrirti con dettagli legati a delle categorie più specifiche che ti consiglio di riservare ad aspetti limitati, per esempio i nomi dei tavoli del ricevimento, un richiamo sul tableau etc.. che chiamiamo microtemi.

  1. Matrimonio a tema Harry Potter (lo abbinerei a bosco incantato, per esempio)
  2. Matrimonio a tema libri antichi (ci sta bene col vintage)
  3. Matrimonio a tema Disney (principesco o bosco incantato)
  4. Matrimonio a tema viaggio (ci sta bene con vintage o con un colore)
  5. Matrimonio a tema Cina, Giappone, Messico e via dicendo..
  6. Matrimonio a tema Capitali d’Europa
  7. Matrimonio a tema cuore (a seconda del macrotema, decidi come declinare questo filrouge: se si tratta di un macrotema Rustic Chic, per esempio vai di cuoricini di legno!)

Se sei una sposa puoi attingere da qui per scegliere il tuo tema, se invece sei una wedding designer in cerca di ispirazione, puoi scrivermi nei commenti cosa ne pensi di questa mia filosofia!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/maviserr/public_html/wp-content/plugins/yikes-inc-easy-mailchimp-extender/public/classes/checkbox-integrations.php on line 121