Branding & Wedding

La sposa ideale: chi è e come trovarla

By on maggio 2, 2017

Sembra il titolo di un film di Woody Allen ma è solo la trasposizione in ambito wedding di un concetto che mi sta molto a cuore, quello di cliente ideale, uno dei capisaldi del marketing attuale.
L’ho introdotto qualche settimana fa con un post sul target (trovi il link fra le risorse alla fine dell’articolo), anche io ci sto lavorando parecchio perché sto scrivendo proprio in questi giorni il modulo del percorso online che lancerò entro l’anno.

Infatti una delle primissime cose a cui ti consiglio di pensare se sei nella fase in cui stai mettendo nero su bianco il tuo sogno per farlo diventare un progetto e poi un’attività nel settore dei matrimoni (ma anche se sei già avviata, ma questo esercizio non l’hai mai fatto) è definire per davvero a chi ti rivolgi, chi è il cliente per il quale stai creando la tua offerta e stai mettendo in piedi tutto il tuo progetto.

Chi è la sposa ideale?

 


Non è semplicemente una ragazza che ha deciso di sposarsi, oppure una sposa che vive o si sposerà nella zona in cui hai l’attività. Puoi considerarla un po’ l’incarnazione di colei che ha esattamente i problemi e desideri che tu risolvi ed esaudisci attraverso i tuoi servizi.
Insomma è proprio lei, che ama il tuo stile e ci si ritrova, ha bisogno del prodotto che tu proponi e soprattutto viaggia nella tua stessa lunghezza d’onda.

A differenza del target, che si può definire un campione di persone reali, per cliente ideale (nel nostro caso sposa), si intende un personaggio verosimile da creare per rivolgersi a lui ogni qual volta si sta definendo una parte del proprio progetto.

Continue Reading

Branding & Wedding

Le coppie di sposi non sono il tuo target!

By on marzo 29, 2017

 

Lo ammetto: quando ho iniziato il mio percorso come wedding planner (e donna che lavora in proprio), la domanda ‘qual è il target a cui mi rivolgo?‘ non me la facevo nemmeno, era così ovvio… le coppie di sposi!


Così ho partecipato a fiere del settore, promosso la mia attività nel quotidiano regionale, progettato insieme ad un grafico l’immagine coordinata, tutto questo senza avere consapevolezza di chi erano davvero i clienti che avevano bisogno proprio di me e dei miei servizi.

Mi rivolgevo a tutte le coppie di sposi in circolazione, sicura che avrei potuto accontentare qualsiasi sposa, con qualsiasi esigenza e modellare i miei servizi a suo favore, senza perdere nemmeno un contatto.  Ma mi sbagliavo, ahh quanto mi sbagliavo!

Me ne sono accorta a mie spese, buttando via un bel po’ di soldi, costretta a fare dei cambi di rotta in itinere, rischiando di perdere la fiducia in me stessa con coppie di sposi che mi facevano perdere un sacco di tempo per poi abbandonarmi per ‘fare da soli’ e quindi l’entusiasmo che mi aveva spinto a investire sul mio progetto.

Continue Reading